Test di Soglia Anaerobica per amatori

Dal sito di Davide Cassani, riporto un articolo sul test di soglia anaerobica utile per tutti noi amatori

E’ una prova incrementale che viene fatta al chiuso solitamente con la vostra bicicletta montata su un simulatore oppure su un cicloergometro. Si comincia a velocità molto bassa e, a intervalli regolari, si aumenta lo sforzo, ma molto lentamente, fino ad esaurimento. Questo test dovrebbe permettere di stabilire la vostra frequenza cardiaca di soglia cioè quel limite oltre il quale c’è accumulo di acido lattico.

Munitevi di un cardiofrequenzimetro, sul mercato ne trovate alcuni anche a prezzi ragionevoli. Trovate una salita abbastanza lunga, circa 6/8 km in modo da poterla fare in 20/25 minuti. Fate partire il cronocardio in modo da poter analizzare poi i dati. Deve essere uno sforzo  da “cronoscalata” quindi belli impegnati.  Meglio se prima avete fatto qualche km (20-30) di riscaldamento.

Finito il tutto controllate la media della vostra frequenza cardiaca del settore cronometrato. Viene fuori 170 pulsazioni? Bene allora il vostro allenamento ottimale per migliorare è affrontare salite non superando le 160 quindi 10 in meno. Quando fate questa prova dovete essere freschi e non dopo una gara o una gran fondo.

Anche quando siete impegnati in una gran fondo cercate di rispettare questo limite (160 p/m) altrimenti correte il rischio di scoppiare. Ok?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *